Diario del Festival della gioventù dell'Euregio 2016

Dal 16 al 19 marzo 2016 si svolge a Hall in Tirolo, Vipiteno e Pergina Valsugana la quinta edizione del Festival della Gioventù dell’Euregio. Sfogliando il diario online potete visionare in ogni momento il ricco programma nonché conoscere le esperienze fatte dai 90 giovani partecipanti provenienti dal Tirolo, dall’Alto Adige e dal Trentino.

Testo: Tommaso Ginanneschi
Foto e video: Julia Staudegger

Sabato, 19 marzo ’16, quarta giornata

Il programma sociale della serata precedente durò fino a mezzanotte in punto. I ladini e altri sudtirolesi hanno iniziato con un quiz sulla cultura, personaggi importanti, lingue, geografia, piatti tipici e storia dell’Euregio. Di seguito i tirolesi facevano ridere tutti, mettendo in scena una versione originale di “Amore mio/Herzblatt“. Come ultimi gli sudtirolesi italiani ci presentarono uno sketch breve sulle loro scuole. Ci siamo divertiti molto l’ultima serata. Stamattina abbiamo dovuto presentare la parte più importante del nostro lavoro al Governatore della Provincia autonoma di Trento e Presidente dell’Euregio, Ugo Rossi. Nel suo discorso ha sottolineato che secondo lui ogni frontiera chiusa è un passo indietro. Poi rispondeva alle domande degli interessati. Il pranzo un po’alternativo rappresentava la fine di 4 giornate mitiche.

Il festival della Gioventù dell’Euregio è stato un'esperienza incredibile per tutti noi, che non dimenticheremo mai.

Jugendfestival Euregio Festival della gioventù 2016

Venerdi, 18 marzo 2016, terzo giorno dell'Euregio Festival della gioventù

Dopo un viaggio faticoso e un concerto impressionante la sera precedente, ci siamo svegliati più o meno motivati a Vipiteno. Il programma del mattino era simile a quello di ieri. Siamo andati al “Schulsprengel Sterzing” per poter ridiscutere le stesse tematiche di ieri nei nostri gruppi di ieri. La differenza: gli esperti. Dopo due intense ore di lavoro, i risultati sono stati presentati in ordine viceverso. Poi c'èra un buon pranzo all’hotel Lamm seguito dalla partenza per Fortezza. Lì abbiamo avuto l’opportunità di vedere il “Brennerbasistunnel” dall'interno, che naturalmente è sempre in costruzione. Coloro che non sono morti dal caldo o dall’umidità, adesso si trovano nel autobus diretto a Pergine.

Jugendfestival Euregio Festival della gioventù 2016

Giovedi, 17 marzo / secondo giorno dell’Euregio Festival della Gioventù

La giornata è iniziata con una squisita colazione seguita da una passeggiata al liceo dei Francescani. Lì la classe 3C ci ha dato il benvenuto musicale organizzato dalla loro professoressa. Dopo un breve discorso del direttore i partecipanti sono stati assegnati a piccoli gruppi coordinati dai moderatori e un’esperta. Dopo due ore e mezzo abbiamo potuto godere nella pausa un buffet meraviglioso per poi far presentare a noi studenti i nostri lavori. I primi due gruppi si sono occupati del lavoro e dello studio nell’Euregio, il terzo e il quarto hanno parlato di profughi e integrazione, il quinto e sesto gruppo hanno presentato la storia e cultura dell’Euregio e il numero 7 e 8 hanno spiegato che possibilità di scambio internazionale esistono per studenti. Finalmente, alle ore 13:00, i partecipanti hanno potuto godere una cotoletta alla milanese, per ritrovare le energie di salire le scale della zecca di Hall.

 

Mercoledi 16 marzo, primo giorno dell'Euregio Festival della gioventù

Alle ore 17:00, dopo un piu o meno lungo viaggio, gli 88 partecipanti hanno raggiunto il Parkhotel a Hall. Dopo aver ammirato le loro camere, si sono ritrovati alle 19:00 per assistere all’apertura. In quell'occasione gli adulescenti hanno presentato le loro province, prima di uno dei legendari discorsi di Matthias Fink. Anche la signora Posch, la sindaca di Hall, ci ha onorato con la sua presenza, e ha sottolineato quant'è importante acquisire sapere e cultura. Cosa potrebbe essere una miglior conclusione di una tale giornata di una abbondante cena, che offre la possibilità di stringere nuovi contatti?

Collage Euregio-Jugendfestival 2016 Hall in Tirol


Condividi:  Facebook google+ twitter