News

Kompatscher incontra Lambertz: sussidiarietà e coesione in Europa

Sussidiarietà, ruolo della UE, politica di coesione: Kompatscher ha incontrato a Bruxelles il presidente del Comitato delle Regioni Karl-Heinz Lambertz.

Patto per la politica di coesione sociale nella UE: Arno Kompatscher e Karl-Heinz Lambertz (Foto USP/European Union/Giedre Daugelaite)
Zoomansicht Patto per la politica di coesione sociale nella UE: Arno Kompatscher e Karl-Heinz Lambertz (Foto USP/European Union/Giedre Daugelaite)

Trasferta di due giorni a Bruxelles per il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, che questa mattina (31 gennaio), poco prima dell'inizio della sessione plenaria, ha incontrato il presidente del Comitato delle Regioni Karl-Heinz Lambertz. Al centro del colloquio il tema della sussidiarietà, in maniera particolare per quanto riguarda il lavoro della taskforce nominata di recente dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, il cui coordinatore è proprio Lambertz, che dovrebbe presentare entro l'estate la propria relazione. "La taskforce - ha spiegato Kompatscher dopo l'incontro - ha il compito di elaborare proposte per i settori nei quali l'attività della UE dovrebbe essere ampliata o ridotta. L'obiettivo finale è quello di rafforzare le istituzioni dell'Unione puntando su una più chiara suddivisione delle competenze a livello europeo, nazionale e locale. Proprio su quest'ultimo punto ho espresso a Lambertz tutto il nostro appoggio, in quanto consentirebbe di organizzare le competenze in maniera tale da venire il più possibile incontro alle esigenze e alle necessità dei cittadini".

Dopo che Lambertz ha assicurato la propria presenza al convegno del 4 aprile a Bolzano sulla governance transnazionale alpina organizzato dall'Euregio e dall'Eurac, Kompatscher ha sottoscritto il documento del Comitato delle Regioni sulla politica di coesione dopo il 2020, la cosiddetta #CohesionAlliance. La politica di coesione dell'UE, che oggi equivale ad un terzo del bilancio dell'Unione, si pone come obiettivo quello di ridurre le disparità regionali, creare posti di lavoro, aprire nuove prospettive economico-imprenditoriali e affrontare le grandi sfide globali come quelle poste da cambiamenti climatici e migrazione. "Con questo documento - spiega il presidente Arno Kompatscher - ci si impegna a mantenere inalterato il budget anche dopo il 2020, ad applicare regole più flessibili per quanto riguarda gli aiuti statali, e a mantenere e rafforzare le sinergie all'interno della UE in maniera particolare per quanto riguarda la cooperazione territoriale e transfrontaliera. Per rendere più efficiente la gestione dei fondi strutturali, sarà infine di fondamentale importanza giungere ad una semplificazione e sburocratizzazione delle procedure".

USP


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter