News

Servizio soccorso: collaborazione transfrontaliera

Nei prossimi due anni le organizzazioni altoatesine di soccorso rafforzeranno la collaborazione con quelle tirolesi. Via libera dalla Giunta provinciale.

Il servizio prestato dal soccorso alpino sarà riorganizzato su base transnazionale
Zoomansicht Il servizio prestato dal soccorso alpino sarà riorganizzato su base transnazionale

Nei prossimi due anni le organizzazioni altoatesine di soccorso rafforzeranno la collaborazione con quelle tirolesi. Via libera dalla Giunta provinciale.

Se uno sciatore austriaco si infortuna nell'area di Resia, il servizio di soccorso altoatesino non può trasportarlo nell'ospedale di Landec/Zams, e al contrario lo sciatore altoatesino infortunato sul versante austriaco non può essere trasportato dal soccorso di oltreconfine all'ospedale di Silandro. Oggi la Giunta provinciale ha incaricato la Centrale provinciale di emergenza e l'omologo servizio tirolese di ampliare la collaborazione in modo tale da permettere che il paziente, su sua richiesta, possa essere trasportato anche nell'ospedale pubblico più prossimo che si trova oltrefrontiera. La cooperazione sarà potenziata nel periodo fra gennaio 2018 e 31 dicembre 2019.

Questa collaborazione transfrontaliera nel settore del soccorso è fondamentale per garantire cure più rapide alle persone infortunate, perchè si accorciano i tempi dell'intervento e del trasporto all'ospedale, osserva l'assessora provinciale altoatesina alla sanità Matha Stocker. Il progetto pilota prevede inoltre una sinergia nei soccorso con il coinvolgimento delle unità al di là del confine. I costi saranno rendicontati direttamente fra le organizzazioni.

(pf)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter