News

Bolzano: bando FSE per progetti contro la dispersione scolastica

Per finanziare progetti contro la dispersione scolastica e l'abbandono degli studi, la Giunta provinciale ricorre al programma FSE. Stanziati 3 milioni di euro.

Restare a scuola: approvato un bando FSE per progetti contro la dispersione scolastica
Zoomansicht Restare a scuola: approvato un bando FSE per progetti contro la dispersione scolastica

Avviare progetti in grado di ridurre e prevenire l'abbandono scolastico precoce e promuovere la parità di accesso all'istruzione, inclusa la ripresa degli studi: questo l’obiettivo dell’avviso pubblico da 3 milioni di euro approvato oggi dalla Giunta provinciale attraverso il programma operativo del Fondo sociale europeo 2014-2020. Il bando finanzia interventi per prevenire la dispersione scolastica e contrastare il rischio di abbandono degli studi (sensibilizzazione sul tema, percorsi di orientamento, formazione e supporto per giovani in abbandono scolastico o a rischio di abbandono), nonché azioni per far acquisire ai ragazzi le competenze chiave per l’apprendimento permanente e le competenze linguistiche (formazione attraverso una Summer School). Destinatari dei progetti sono i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado o della formazione professionale che nell’anno scolastico in corso sono a rischio di abbandono scolastico. I progetti possono essere presentati da enti di formazione già accreditati o in forma associativa con enti pubblici e scuole. I partecipanti alle iniziative sono preselezionati dall’istituto scolastico che fa parte della rete di progetto. "Vogliamo ridurre il fenomeno e aiutare i ragazzi a trovare il percorso formativo più adatto e mantenere intatte le prospettive sul mercato del lavoro", ha spiegato il presidente altoatesino Arno Kompatscher.

La durata dei progetti contro l’abbandono scolastico e lo sviluppo di competenze linguistiche degli studenti può variare dalle 20 alle 100 ore per persona e percorso: ciascun percorso deve prevedere attività d’aula e laboratorio o attività di formazione individualizzata per almeno 20 ore. Le attività formative possono essere svolte sia in orario scolastico sia extrascolastico e non devono sostituire le attività ordinarie previste dal piano scolastico. La Summer School dovrà partire dopo la conclusione dell’anno scolastico. Tutte le attività devono concludersi entro il 31 agosto 2018.

Con il bando FSE sarà possibile finanziare anche azioni rivolte a insegnanti e operatori del sistema scolastico, in particolare per potenziare le loro competenze in didattica e nuove tecnologie e affrontare le dinamiche di abbandono scolastico. Si parla di abbandono scolastico nel caso di giovani sino a 25 anni che non hanno concluso il ciclo delle scuole medie di secondo grado e non hanno completato una formazione professionale. L’UE si è posta l’obiettivo, con il progetto Strategia Europa 2020, di ridurre la percentuale degli abbandoni scolastici dal 15 al 10%. Per richieste di informazioni e chiarimenti: fse-programmazione@provincia.bz.it

(pf)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter