News

Battaglia all’ultimo “pitch” martedì 24 ottobre con le finali del Premio D2T Start Cup e del contest Startup.Euregio-120 secondi

Tante ed innovative le nuove idee in gara. Appuntamento a Rovereto, presso Progetto Manifattura, a partire dalle ore 9 per conoscere i progetti degli aspiranti imprenditori

Startup Euregio
Zoomansicht Startup Euregio

Sono 15 le idee selezionate per la finale del Premio D2T Start Cup di Trentino Sviluppo. Il concorso, ormai noto agli aspiranti startuper, ha come obiettivo quello di scoprire e sostenere i migliori talenti imprenditoriali e ha già portato alla nascita di 17 nuove imprese di successo sul territorio trentino. La finale è ormai alle porte: il 24 ottobre, presso la Sala conferenze di Progetto Manifattura, a partire dalle 9 del mattino, i team che hanno superato la prima selezione si alterneranno sul palco per presentare al pubblico e alla giuria la propria idea imprenditoriale. In palio, per i tre vincitori delle categorie Meccatronica, Greentech e ICT, un premio da 20 mila euro ed un periodo di preincubazione per prepararsi all’ingresso sul mercato. Sarà assegnato inoltre il Premio Speciale Gianni Lazzari del valore di 5 mila euro. Nel frattempo, dalle ore 9.45 sempre negli spazi di Progetto Manifattura, si terrà un’altra finale: quella tra gli 11 progetti selezionati durante i casting di Trento, Rovereto e Storo nell’ambito del contest “Startup-Euregio – 120 secondi”.

Doppio appuntamento martedì 24 ottobre a Progetto Manifattura (Rovereto). L’incubatore di Trentino Sviluppo ospiterà infatti le finali di due competizioni che hanno animato il settore delle startup a livello locale e non solo.
Il primo è, in realtà, ormai una tradizione. Si tratta della competizione per idee imprenditoriali allo stadio iniziale “D2T Start Cup”, premio nato su iniziativa di Trentino Sviluppo e giunto ormai al traguardo della decima edizione. Con oltre 226 giovani che hanno preso parte a questa competizione negli anni, il premio è stato il trampolino di lancio per diverse esperienze positive, alcune delle quali sono oggi aziende affermate anche oltre i confini nazionali. Ne sono un esempio, solo per citarne alcuni, i ragazzi di Green Code, vincitori della scorsa edizione, citati quest’anno sulla stampa mondiale per il sistema naturale di conservazione della frutta “Demetra”, ma anche “Kiss my bike” con il suo antifurto satellitare per biciclette e la barca elettrica e ad energia solare di Garda Solar.
Dopo un intenso percorso di formazione i 15 team selezionati per la finale sono ora pronti ad esporre la propria idea e il business plan alla giuria presieduta da Alessandro Rossi del Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Trento, e composta da Alfredo Maglione di Optoelettronica Italia, Andrea Guarise di HIT, Andrea Tomasi di FBK e Gabriele Paglialonga di Industrio Venture.
I partecipanti avranno a disposizione 6 minuti per esporre la propria idea e rispondere alle domande dei giurati. In palio, per i vincitori delle categorie maccatronica, greentech e ICT, un premio da 20 mila euro, al quale si aggiungono l’accesso gratuito ad un periodo di preincubazione: per la categoria “meccatronica” negli spazi “Starter” di Polo Meccatronica, per la categoria “green tecnologies”, in “Greenhouse” a Progetto Manifattura e per la categoria “ICT”, presso HIT-Hub Innovazione Trentino.
Ai vincitori sarà inoltre garantito l’accesso alla finale del Premio Nazionale per l’Innovazione promosso da PNICube, di cui Trentino Sviluppo è socio. I 15 finalisti si contenderanno, infine, il Premio Speciale Gianni Lazzari promosso dal Distretto Habitech, del valore di 5 mila euro, destinato al progetto che si sarà maggiormente distinto negli aspetti di innovazione, integrazione delle competenze e potenziale di successo.
L’iniziativa è promossa da Trentino Sviluppo in collaborazione con HIT - Hub Innovazione Trentino, con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento, dell’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition PNI Cube e il supporto di diversi sponsor privati: Adige Spa e Distretto Tecnologico Trentino - Habitech (main sponsor), affiancati da Asja Ambiente Italia Spa, C.M.V. Costruzioni Meccaniche Valentini Spa, 3New Srl.
Sempre a Progetto Manifattura, martedì mattina, dalle 9,45, sono attesi anche i finalisti del contest “Startup-Euregio – 120 secondi”, una novità di quest’anno che ha visto tre momenti di casting, a Trento, Rovereto e Storo, a cui hanno preso parte quasi 40 partecipanti. La manifestazione si è svolta in contemporanea in Trentino, Alto Adige e Tirolo e culminerà nella finale Euregio in programma a Innsbruck il 24 novembre. In due minuti i partecipanti dovranno riuscire ad esprimere al meglio le caratteristiche della propria idea d’impresa per aggiudicarsi il titolo. La manifestazione è promossa da Trentino Sviluppo in collaborazione con IDM Südtirol e Standortagentur Tirol ed è finanziata dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Interreg V-A Italia - Austria 2014-2020. La giuria sarà poi chiamata a selezionale i 3 finalisti.
Oltre alla possibilità di partecipare alla finale a Innsbruck, i tre vincitori trentini potranno frequentare gratuitamente per un anno l’Innovation Academy, l’accademia per aspiranti e neoimprenditori di Trentino Sviluppo, nonché di intraprendere, sempre gratuitamente, un percorso di preincubazione all’interno degli hub tematici della società di sistema provinciale, la partecipazione ai percorsi di formazione del progetto Startup-Euregio e una copia del manuale per l’avvio di startup di successo.
La proclamazione dei vincitori della decima edizione del Premio D2T Start Cup è prevista alle ore 13 circa. (f.r.)

(dm)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter