News

Mart Open Day. Innovazione, accessibilità, partecipazione

La prima domenica di ottobre sarà dedicata ai progetti innovativi del museo di Rovereto, tutti da provare insieme a chi li ha progettati. Messenger, Google Arts&Culture, videoguida in Lingua dei Segni.

MART Open Day
Zoomansicht MART Open Day

Torna il Mart Open Day: la grande festa che tutti i mesi il Mart dedica al suo pubblico. Gratuiti l’ingresso e la partecipazione alle numerose attività in programma. Un’occasione per tornare a visitare le mostre in corso o le Collezioni del museo, partecipare alle attività programmate dall’Area educazione, assistere a incontri di approfondimento e, nel caso di domenica 1 ottobre, per sperimentare le novità dei progetti digitali del Mart.

Innovazione e accessibilità

«La nostra sfida è diventare una piattaforma per l’arte moderna e contemporanea in un territorio più ampio rispetto al perimetro del museo e questo territorio include anche quei luoghi virtuali in cui il dibattito e lo studio si generano, in cui la cultura stessa si riverbera e si espande»
Gianfranco Maraniello, direttore del Mart

Promuovere la cultura al Mart significa anche:

- rendere accessibili le Collezioni museali e i materiali d’archivio a chi non si trova a Rovereto;

- permettere al pubblico di condividere contenuti, messaggi, punti di vista diventando parte di una community dinamica che rende il museo un luogo vivo e partecipato;

- consentire al pubblico di programmare la propria visita o di reperire informazioni tramite strumenti digitali, che accorcino le distanze tra l’istituzione pubblica e il pubblico.

Da sempre attivo – e spesso primo in classifica – sul fronte dell’innovazione e della digitalizzazione, il Mart negli ultimi anni ha ospitato un wikipediano in residenza (primo museo in Italia), ha collaborato più volte con Google Arts&Culture e ha aperto un profilo Telegram che utilizza un sistema di chatbot (ancora una volta battendo sul tempo gli altri competitor italiani).

Ai progetti di condivisione della conoscenza e di digitalizzazione del patrimonio, si affiancano i progetti di web communication e l’utilizzo di tecnologie innovative per favorire il dialogo con i visitatori e con i giornalisti. Si va quindi dalle bacheche su Pinterest alla digitalizzazione di opere, libri e materiali d’archivio, passando per i teaser delle mostre. Attivo sui più popolari social network, il Mart incoraggia i visitatori a condividere scatti, video e commenti attraverso tablet e smartphone.

Domenica 1 ottobre il Mart presenta al pubblico i nuovi progetti digitali.

Martmuseumbot on Messenger

Non solo su Telegram, Martmuseumbot è ora presente anche su Messenger, il servizio di messaggeria di Facebook, social network più popolare al mondo.

Per i visitatori in museo, per gli utenti via smartphone o via desk sarà attivo un risponditore automatico che permetterà di esplorare il museo tramite una videoguida digitale gratuita e costantemente aggiornata, ricca di aneddoti e immagini. Inoltre la chatbot permette di ottenere informazioni sul museo e contatti in modo facile e immediato. Chiaramente i percorsi digitali consentono in più punti di disattivare il bot e di scrivere un messaggio diretto al museo. Già disponibile in italiano, Martmuseumbot sarà presto anche in inglese.

Domenica 1 ottobre alle 10.30 i visitatori del Mart saranno invitati a testare il servizio in museo con la propria app preferita, Telegram o Messenger. Chi vorrà potrà partecipare a un focus group con i progettisti del Mart e di Dimension, che hanno curato lo sviluppo tecnologico. L’obiettivo è esplorare nuove possibilità di fruizione e dialogo e valutare insieme l’usabilità di Martmuseumbot. Una delle caratteristiche dei bot, vere e proprie intelligenze artificiali, è infatti la possibilità di apprendere dagli errori e, soprattutto, dalle interazioni e dai feedback degli utenti.

Mart on Google Arts&Culture

Il pluriennale sodalizio tra Mart e Google è nato allo scopo di produrre, diffondere e mettere in rete conoscenza. Per tutti.

Negli ultimi mesi il Mart ha aggiornato e rafforzato la propria presenza sulla piattaforma Google Arts&Culture. Ben 242 opere del patrimonio del Mart sono attualmente online, visibili e consultabili da chiunque, in tutto il mondo.

Tra queste, 50 dipinti sono stati caricati utilizzando l’innovativa tecnologia Art Camera che, grazie a riprese ad altissima risoluzione, consente una navigazione fino a un eccezionale grado di dettaglio. Un capolavoro assoluto come “Nudo di spalle” di Boccioni può essere ora osservato e studiato pennellata per pennellata. Un vero e proprio viaggio all’interno del quadro, attraverso particolari, filamenti e punti di colore impossibili da scorgere a occhio nudo.

I capolavori del Mart su Google attraversano il periodo che va dai primi decenni dell’800, come la celebre Venere che scherza con due colombe di Francesco Hayez, realizzata nel 1830, ai primi decenni del Novecento. Alcuni di questi dipinti straordinari non sono al momento esposti: tutelati nei depositi del Mart, sono visibili solo sul web.

Online è possibile visitare una vera e propria mostra digitale: “Zoom. L’invenzione del moderno” che ripropone l’esperienza di visita in museo. Realizzata anche con opere catturate con Art Camera, la mostra è strutturata in tre sezioni. “Dal Divisionismo al Futurismo”, con lavori di Boccioni, Balla, Severini e Depero; “Focus”, sugli artisti trentini Moggioli e Melotti, a cui il Mart nel percorso permanente ha dedicato alcune sale monografiche; “Modernità e tradizione”, con opere di Carrà, Martini, de Chirico, Marussig, Casorati.

In occasione del Mart Open Day di domenica, dalle 10 alle 18, una postazione Pc sarà a disposizione dei visitatori che vorranno navigare sulla piattaforma Google Arts&Culture. Presentazione e prove con lo staff del museo alle 10.30.

Mart in LIS

Domenica 1 ottobre è l’occasione per presentare e sperimentare il risultato di progetti di lungo periodo, possibili grazie a un impegno costante. È il caso per esempio della nuova videoguida in Lingua dei Segni con sottotitoli, per persone sorde.
L’Area educazione del Mart realizza da anni visite guidate in LIS, percorsi tattili per ciechi, laboratori per persone con bisogni speciali, disabilità o malattia, attività (in sede o fuori sede) progettate con i professionisti del terzo settore.
Alla variegata offerta si aggiunge dal 1 ottobre, a pochi giorni dalla Giornata internazionale del Sordo, la nuova videoguida in LIS. Caricata su tablet a disposizione gratuitamente presso la biglietteria, la videoguida accompagna i visitatori sordi nel percorso delle Collezioni permanenti del Mart.
Realizzato dal Mart in collaborazione con ENS Ente Nazionale Sordi (sezione provinciale di Trento) e con il video maker Jacopo Salvi, il progetto verrà presentato domenica 1 ottobre alle 11.Interverranno Giuseppe Petrucci, Presidente Nazionale ENS, Brunella Grigolli, Presidente provinciale ENS di Trento e Valentina Bani, interprete LIS e protagonista dell’audioguida. Al termine Valentina Bani accompagnerà il pubblico nelle sale del Mart, conducendo una visita guidata in LIS.

Audioguide e videoguide

Ai nuovi progetti digitali, si aggiungono, disponibili a pagamento già dal mese di luglio, le audioguide, in italiano, inglese e tedesco, per la visita alle Collezioni permanenti, con due distinti percorsi (adulti e bambini 6-12 anni) e le videoguide per adulti e bambini (4-10 anni) per approfondire la visita alla Casa d’Arte Futurista Depero.

Mart Open Day

Nel ricco programma dell’Open Day di ottobre non mancano i consueti appuntamenti a cui il pubblico del Mart è ormai abituato: visite guidate, laboratori, incontri.

Se il mattino è dedicato all’innovazione, il pomeriggio è pensato per la partecipazione.

Il programma completo della giornata sarà così articolato:

ore 10.30 | Foyer

Incontro dedicato ai progetti digitali del Museo: Martmuseumbot e Google Arts&Culture.
ore 11.00 | Foyer
Presentazione della videoguida in Lingua dei Segni alle Collezioni.
ore 15.00 | Babymart
Millefoglie, laboratorio per bambini dai 5 ai 12 anni sul tema dell’autunno.

ore 15.00 | Sale espositive
Visita guidata alla mostra Un’eterna bellezza. Il canone classico nell'arte italiana del primo Novecento.
(Prenotazioni dalle 14 in biglietteria, massimo due per persona, fino a esaurimento posti)
ore 16.30| Bookshop
La “solarità” nella pittura, presentazione del libro di Nicola Vitale. Interviene l’autore.

MartRovereto

Corso Bettini, 43
38068 Rovereto (TN)
T. 800 397760
T.+39 0464 438887

info@mart.trento.it
www.mart.trento.it

Orari
mar-dom 10.00-18.00

ven 10.00-21.00

lunedì chiuso

Tariffe

Intero 11 Euro

Ridotto 7 Euro

Gratuito fino ai 14 anni e persone con disabilità

Ufficio comunicazione e servizi ai giornalisti

Susanna Sara Mandice

press@mart.trento.it
T +39 0464 454124

T +39 334 6333148

Il Mart ringrazia

Provincia autonoma di Trento

Comune di Trento

Comune di Rovereto

Il Mart è sostenuto da

Altemasi di Cavit

In collaborazione con

Trentino Marketing


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter