News

Il 14 e il 15 ottobre a Trento il primo Hackathon del calcio italiano

Oggi la firma di un protocollo fra Provincia, Università e Figc

Hackaton a Trento il 14 e 15 ottobre
Zoomansicht Hackaton a Trento il 14 e 15 ottobre
Una maratona di innovazione, della durata di 24 ore, per amanti dei numeri, del computer e del calcio, finalizzata ad elaborare nuove soluzioni per lo sviluppo del calcio. Si tratta del primo Hackathon sul calcio in Italia, il secondo a livello internazionale, dopo quello organizzato dal Manchester City ed il primo hackathon in assoluto a livello mondiale mai organizzato da una Federazione Calcistica. E’ in programma a Trento il 14 e il 15 ottobre 2017, organizzato dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio, in collaborazione con la Provincia, l’Università e Trentino Sviluppo. Al riguardo oggi, la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore Tiziano Mellarini, ha approvato un protocollo di collaborazione fra i quattro soggetti. Alla realizzazione dell´evento collabora anche EIT Digital (European Institute of Technology), il Microsoft´s Global Sport Innovation Centre ed una serie di partner tecnologici internazionali.
Parteciperanno all’Hackathon esperti di diversi settori dell’informatica e del mondo del calcio: sviluppatori di software, programmatori e grafici, economisti, manager ed innovatori in generale, con l’obiettivo di definire progetti di business, prototipi di soluzioni tecnologiche o applicazioni specificamente legati al calcio. Due i filoni individuati dalla F.I.G.C. su cui si concentreranno i partecipanti: la valoriazzazione della rapporto fra la Federazione e gli oltre 1,3 milioni di tesserati e la match analysis, ossia come analizzare i big data nel mondo del calcio.

"Per la Provincia autonoma di Trento l’Hackathon del calcio italiano – ha spiegato l’assessore Mellarini – è una delle occasione per accreditare il Trentino a livello nazionale, come terra sensibile all’innovazione applicata al mondo dello sport, considerati anche più ampi aspetti innovativi che caratterizzano la recente nuova legge sullo sport in Trentino, che è stato individuato come sede eccellente per tale iniziativa in quanto provincia sportiva italiana maggiormente presente negli ultimi anni ai vertici della classifica della diffusione dello sport (Indice di sportività), redatta annualmente dal Sole 24 Ore, ma anche per le capacità dimostrate nell’organizzazione di eventi sportivi di livello internazionale, quali ad esempio la Marcialonga, le Universiadi Trentino 2013 e i campionati mondiali di diverse specialità".
Ai due team vincitori andrà un premio di 5 mila euro ciascuno, la possibilità di incubare le proprie idee in un incubatore certificato (WyLab per la sfida “match analysis” e TrentinoSviluppo per la sfida “Comunità dei Tesserati”). Il regolamento sarà pubblicato lunedì 25 settembre sul sito http://www.hackathon-figc.unitn.it/it/
Attorno all'Hackathon, che si terrà presso due sedi, il Dipartimento di Lettere e il Polo Tecnologico di Povo, verranno creati una serie di eventi, conferenze e incontri sul mondo del calcio, coinvolgendo dirigenti, giocatori, sponsor, partners, giornalisti ed esperti di comunicazione.
Hanno già dato la propria adesione: Michele Uva (direttore generale Figc e vice-presidente UEFA), Carlo Alberto Carnevale Maffé (Bocconi), Iris Cordoba (direttrice generale, Microsoft’s Sport Innovation Centre), Niccoló Donna (responsabile Centro studi Figc), Raffaele Poli (direttore e fondatore di Cies/International Centre for Sport Studies, il centro di Neuchatel della Fifa), Andrea David Rizzi (Head of Strategic Partnership, Youtube/ Google), Luigi de Siervo (amministratore delegato di Infront Italia), Marco Bicocchi Pichi (presidente ItaliaStartup), David Casalini (presidente StartupItalia!), Achim Ittner (director business development Sport, Sap), molti leader sportivi ed industriali e tanti altri.

Il programma dettagliato della “futura Davos del Calcio Europeo” (come è stata definita la due giorni trentina da Marco Bicocchi Pichi, Presidente di ItaliaStartup) sarà pubblicata entro fine mese sul sito.

L´Hackathon FIGC ha ricevuto l´Alto Patrocinio di Commissione Europea (Tibor Navracsics, Commissario Europeo per Cultura-Gioventú-Sport-Educazione), del Parlamento Europeo (Presidente Antonio Tajani), del Ministro per lo Sport (Luca Lotti) e del CONI (Presidente Giovanni Malagó).

Dopo gli incontri di Bruxelles (presso la Rappresentanza comune del Land Tirolo, della Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige e della Provincia Autonoma di Trento), di Milano (presso UniCredit Start Lab) ed a Roma (presso TIM #WCAP Accelerator), l´Hackathon arriva a Trento.

Qui troverete il messaggio di sostegno del Presidente del Parlamento Europeo http://www.hackathon-figc.unitn.it/it/news/messaggio-del-presidente-del-parlamento-europeo_5567_idn/

È stata lanciata una riflessione su innovazione-calcio su Huffington Post Italia http://www.huffingtonpost.it/author/hackathon-del-calcio-italiano/ e troverete i contributi di Rossana Ciuffetti (Direttrice Scuola dello Sport, CONI), Marco Bicocchi Pichi (Presidente ItaliaStartup) e Federico Eichberg (Ministero per lo Sviluppo Economico, aggregato alla diplomazia italiana presso l´Unione Europea).

I giornalisti che volessero accreditarsi possono inviare una email a uff.stampa@provincia.tn.it

(fm)


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter