News

  • Summit dell'Ocse con i nuovi partner del Centro di Trento ed i rappresentanti delle istituzioni italiane

    Vertice oggi a Trento dei rappresentanti dell’Ocse e delle Istituzioni italiane per pianificare, assieme agli attori territoriali, le nuove attività del Centro Ocse-Leed di Trento nel quinquennio 2016-2020, alla luce delle recenti novità, in particolare l’allargamento della partnership a: Regione Autonoma del Trentino Alto Adige-Sudtirol, Provincia autonoma di Bolzano-Bozen, Camera di Commercio di Udine e Fondazione di Venezia, che ha aperto un ufficio satellite nella città lagunare. L’ingresso dei nuovi partner configura un cambiamento significativo nella governance del Centro e di conseguenza anche un deciso "cambio di passo" nella realizzazione dei suoi incarichi, legati al programma Leed sullo sviluppo territoriale e coordinati in sede locale da un apposito Comitato di pilotaggio.

  • Profughi, operativa a Trento la Residenza Fersina

    La Residenza Fersina di Via al Desert a Trento oggi è entrata ufficialmente a far parte del sistema trentino di accoglienza dei migranti forzati. La rete coordinata dalla Provincia autonoma di Trento può contare ora su una struttura in grado di ospitare, come capienza massima, 250 persone. Il primo giorno di operatività ha già consentito di “alleggerire” il Campo della Protezione Civile di Marco di Rovereto e di svuotare completamente la Residenza Viote.

  • Via al nuovo programma Interreg Italia-Austria: 98 milioni euro fino a 2020

    Si è aperto ufficialmente oggi pomeriggio (28 gennaio) a Bolzano il nuovo periodo 2014-2020 del Programma di cooperazione Interreg V Italia-Austria. Disponibili 98 milioni di euro da UE e Stato per finanziare progetti transfrontalieri di enti, associazioni, imprese. Primo call a febbraio.

  • Profughi e controlli ai confini, problema europeo

    Interventi per ridurre il flusso di migranti, ripartizione sul territorio nazionale dei profughi in transito, provvedimenti per sgravare il Nord-Est da un’eccessiva presenza di persone richiedenti asilo. Questi, secondo il presidente altoatesino Arno Kompatscher, i tre punti da seguire nella strategia "per fronteggiare un’emergenza di dimensioni internazionali che richiede l’intervento dell’Europa".

  • Il senso statistico dell'Euregio: in una pubblicazione tutti i numeri di Trentino, Alto Adige, Tirolo

    Anime dell’Euregio a confronto: non più, o non solo, in riferimento ai singoli territori di appartenenza, italiano e austriaco, ma con una comparazione traversale tra Paesi e culture. È questo il fine ultimo del volume «Il senso statistico dell’Euregio», curato da Giovanna Fambri, dirigente Sistan - Servizio Statistica dellaProvincia autonoma di Trento, e Mauro Marcantoni, direttore di Trentino School of Management, con i dati elaborati da Vincenzo Bertozzi, sempre del Servizio Statistica, presentato oggi in Provincia nel corso della tradizionale conferenza stampa di Giunta.

  • Il Governatore Platter afferma: “Il Brennero non può diventare come Spielfeld”

    All’incontro tra il Governo federale e i Governatori dei Länder austriaci sul diritto d’asilo che si terrà mercoledì a Vienna il Capitano del Tirolo Günther Platter si presenta con le idee chiare: “Abbiamo bisogno di urgenti misure concrete per ridurre il numero dei richiedenti asilo in Austria”.

  • Dalla Giunta Alto Adige: inaccettabile messa in discussione del trattato di Schengen

    "La messa in discussione del trattato di Schengen è inaccettabile". Con queste parole il presidente Arno Kompatscher ha sintetizzato la presa di posizione della Giunta provinciale dell’Alto Adige rispetto alle notizie di intensificazione dei controlli ai confini nazionali. "Stiamo lavorando - ha aggiunto Kompatscher - per farci trovare pronti ad ogni eventualità".

  • Conferenza sugli aiuti ai profughi in Alto Adige

    L’assessora provinciale alto atesina, Martha Stocker, ha illustrato questa mattina (21 dic.) il bilancio dell’attività svolta dal suo Assessorato a favore dei profughi e dei richiedenti asilo, nonché le prospettive per il prossimo anno. Presenti anche il direttore della Ripartizione politiche sociali, Luca Critelli, e Johanna Mitterhofer, dell’Istituto per i diritti delle minoranze dell’EURAC.

  • Festival della Famiglia, Rossi: Il nostro compito è tenere viva la comunità educante"

    “Dove le famiglie sono sostenute si realizzano le condizioni per una più equilibrata crescita dell’intera società, il sostegno alle famiglie genera fiducia”: questo il cuore del messaggio che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha fatto arrivare alla quarta edizione del Festival della Famiglia a Trento. “La prima comunità educante è la famiglia – sono state le parole del Presidente della Provincia, Ugo Rossi –, bisogna tenere vivo questo ruolo ed è forse questa l’emergenza maggiore per le famiglie di oggi: occuparsi delle comunità educanti significa aiutare le famiglie a costruire nei nostri ragazzi quel senso di responsabilità individuale indispensabile per affrontare le difficoltà della vita”.

  • Passo in avanti per l'istituzione del Fondo regionale di solidarietà

    L’istituzione di un Fondo regionale di solidarietà è stata discussa nell’ambito di un incontro fra l’assessora provinciale al lavoro della Provincia Autonoma di Bolzano/Alto Adige, Martha Stocker ed i partner sociali svoltosi il 30.11. Come riferisce l’assessora Stocker: Abbiamo compiuto un passo avanti e ora si avvia la predisposizione del testo della relativa convenzione.


Condividi:  Facebook google+ twitter