News

  • TN: Approvata la strategia di gestione del Bene Dolomiti UNESCO

    Sono 4 i "pilastri" su cui poggia la strategia di gestione del Bene Naturale Dolomiti approvata dalla giunta su proposta dell’assessore alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi: patrimonio (conservare gli eccezionali valori universali per un territorio orientato al Patrimonio Mondiale), esperienza (valorizzare l’esperienza di visita per un turismo sostenibile orientato al Patrimonio Mondiale), comunità (accrescere la consapevolezza locale per una comunità rivolta al Patrimonio Mondiale), sistema (coordinare le attività gestionali per una governance rivolta al Patrimonio Mondiale). Elaborata dalla Fondazione Dolomiti UNESCO, la strategia complessiva di gestione è lo strumento per promuovere ed implementare la gestione a rete del Bene Naturale.

  • ll Trentino testimone a Bruxelles della possibile convivenza tra uomo e grandi carnivori sulle Alpi

    Uomo e grandi carnivori possono convivere sulle Alpi, se si trova il giusto punto di equilibrio: questo in sintesi il messaggio portato dal Trentino alla conferenza internazionale tenutasi a Bruxelles, organizzata dalla rappresentanza del libero Stato di Baviera presso l’Unione Europea e dagli europarlamentari Herbert Dorfmann e Ulrike Mueller.

  • Approvata la strategia di gestione delle Dolomiti bene UNESCO

    Tutelare l’integrità e conservare le caratteristiche straordinarie delle Dolomiti: questo l’obiettivo della strategia complessiva di gestione delle Dolomiti patrimonio mondiale UNESCO. La strategia è stata approvata oggi (26 gennaio) dalla Giunta provinciale alto atesina. Sono 4 i temi-chiave con relative misure.

  • Via all'iter per trasformare i siti Natura 2000

    Per creare una rete europea ecologica, anche in Alto Adige sono stati individuati i siti Natura 2000. Ora, secondo la normativa europea, devono essere trasformati da "Siti di importanza comunitaria" in "Zone speciali di conservazione". Oggi (19 gennaio) la Giunta provinciale ha avviato la procedura necessaria riguardante 35 siti.

  • Interconnessione a Passo Resia, accordo con Terna

    Si avvicina la realizzazione di una nuova interconnessione Italia-Austria con l’elettrodotto interrato attraverso Passo Resia. Oggi (19 gennaio) la Giunta provinciale alto atesina ha approvato la stipula di un accordo aggiuntivo con TERNA, il gestore della rete elettrica nazionale, e ha autorizzato alla firma l’assessore competente Richard Theiner.

  • Parco dello Stelvio, c'è anche la ratifica del Presidente Mattarella

    Dopo il via libera del Consiglio dei ministri di inizio dicembre, è stato abbattuto anche l’ultimo ostacolo rappresentato dalla ratifica del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il quale ha controfirmato la modifica delle norme di attuazione. "Da oggi - sottolinea l’assessore altoatesino Richard Theiner - la parte altoatesina del Parco passa alla Provincia di Bolzano".

  • Premio ambiente dell'Euregio alla scuola elementare di Predoi

    È giunto quest’anno alla sua settima edizione il Premio Euregio per l’ambiente che ha l’obiettivo di promuovere la tutela di questo inestimabile patrimonio. Le classi quarta e quinta della scuola primaria di Predoi si sono aggiudicate il terzo posto con il loro progetto “Il mio Aurino”.

  • Parco dello Stelvio, la parte altoatesina passa alla Provincia

    La Provincia di Bolzano potrà gestire e amministrare in autonomia la propria parte di territorio del Parco nazionale dello Stelvio. Oggi (4 dicembre) le modifiche alle norme di attuazione sono state approvate dal Consiglio dei Ministri alla presenza dell’assessore Richard Theiner, il quale sottolinea che "si tratta di un grande passo in avanti per l’autonomia altoatesina".

  • Stazioni di misurazione dell’aria paragonabili

    Due settimane fa l’assessore provinciale all’ambiente dell’Alto Adige, Richard Theiner ha fatto il punto sul grado di confrontabilità delle stazioni di misura dell’aria lungo l’Autobrennero: "E la conclusione è che i risultati delle misurazioni sono certamente comparabili", sottolinea Theiner in merito a quanto dichiarato oggi (13 novembre) dalla Camera di commercio di Bolzano, auspicando una collaborazione costruttiva.

  • Arretramento dei ghiacciai: perdite fino a tre metri di spessore

    I ghiacciai altoatesini registrano un forte arretramento negli ultimi dodici mesi: è il dato emerso dai sopralluoghi di chiusura delle campagne glaciologiche. effettuati nell’ultima settimana dai tecnici dell’Ufficio idrografico provinciale, dell’Università di Innsbruck e del Comitato Glaciologico Italiano.


Condividi:  Facebook google+ twitter