News

Territorio e energia, Theiner incontra una delegazione belga

Sviluppo del territorio e risparmio energetico al centro dell’incontro fra l'assessore Theiner e rappresentanti della comunità tedesca del Belgio orientale.

L'assessore Theiner con vicedirettore Gasser (2. da sx) e membri delegazione del Belgio orientale Luc Frank (al centro), Jean-Claude Franken (a dx), l'assistente Frederik Wiesen (Foto: USP/D.Rabensteiner)
Zoomansicht L'assessore Theiner con vicedirettore Gasser (2. da sx) e membri delegazione del Belgio orientale Luc Frank (al centro), Jean-Claude Franken (a dx), l'assistente Frederik Wiesen (Foto: USP/D.Rabensteiner)

La politica di sviluppo territoriale, l’efficienza energetica degli edifici e l’impiego di energie rinnovabili in edilizia perseguite in Alto Adige riscuotono l’interesse della comunità di lingua tedesca del Belgio orientale, che, attualmente, sta puntando a farsi trasferire la competenza sull’urbanistica dalla Regione della Vallonia.

L’assessore provinciale Richard Theiner, che questa mattina (25 gennaio) ha ricevuto una delegazione proveniente dal Belgio, ha illustrato ai presenti il disegno di legge territorio e paesaggio approvato a fine 2017 dalla Giunta e al vaglio del Consiglio provinciale. Obiettivo centrale del ddl è consentire uno sviluppo socio-economico sostenibile del territorio altoatesino, proteggendo in modo durevole ed efficace il suo paesaggio naturale e culturale, riducendo il consumo di suolo ed evitando la dispersione edilizia. “A tal fine il nuovo impianto normativo attribuisce un ruolo più attivo e di pianificazione ai Comuni grazie a nuovi strumenti e dando priorità all’esistente rispetto al nuovo", ha affermato Theiner. Punto di partenza della programmazione territoriale sarà l’area insediabile al cui interno saranno possibili utilizzi e sviluppo, mentre al suo esterno vigerà la tutela. Sono previste, inoltre, una serie di misure per favorire la messa a disposizione di abitazioni a prezzi accessibili nonché semplificazioni burocratiche.

Di incentivazione del risparmio energetico ha parlato Armin Gasser, vicedirettore dell’ufficio competente accennando agli sviluppi nelle certificazioni CasaClima per le neo costruzioni e per i risanamenti edilizi. “Mentre per i nuovi edifici vengono sempre chiesti standard minimi più elevati per quanto riguarda la classe energetica, nel settore dei risanamenti si fa ricorso alle incentivazioni”, ha spiegato Gasser. La Provincia di Bolzano negli ultimi decenni ha vissuto un forte sviluppo anche per quanto attiene l’impiego di energie rinnovabili. La percentuale delle energie rinnovabili sulla produzione energetica complessiva si attesta al poco meno del 70 per cento.

I membri della delegazione belga, guidata da Luc Frank, membro del Parlamento della comunità tedesca, hanno mostrato vivo interesse sulla politica altoatesina in materia di sviluppo del territorio e di incentivazione del risparmio energetico. A tal proposito sono stati approfonditi alcuni aspetti finanziari e riferiti all’attuazione concreta delle misure. Nel corso della visita in Alto Adige la delegazione dal Belgio orientale avrà modo di confrontarsi anche con il Consorzio dei Comuni.

SA


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter