News

Il presidente Rossi oggi a Monaco per l’assemblea generale di Eusalp

Giovani e mobilità saranno anche nel 2018 le priorità di azione per l’area alpina. La conferma arriva da Monaco di Baviera dove oggi, alla presenza di Corina Crețu, Commissaria europea per la politica regionale, della ministra bavarese per gli Affari europei e i Rapporti regionali Beate Merk, e anche del governatore del Trentino Ugo Rossi, si è svolta l'assemblea generale di Eusalp, la strategia dell'UE per la regione alpina, nell'ambito del primo Forum Annuale Eusalp.

Il presidente Rossi a Monaco per l’assemblea generale di Eusalp
Zoomansicht Il presidente Rossi a Monaco per l’assemblea generale di Eusalp

“Stiamo progettando e realizzando interventi importanti – ha sottolineato Rossi a margine dei lavori – con un atteggiamento di grande collaborazione che mette al centro la comune appartenenza delle nostre comunità al territorio alpino. E’ un elemento di grande forza anche nei confronti delle istituzioni europee”.

Il presidente Rossi ha visitato gli stand dei 9 gruppi d'azione dell’Eusalp allestiti nel “Bmw Welt” di Monaco, per ottenere informazioni di prima mano sullo stato di avanzamento dei lavori di Eusalp.
Durante l’assemblea la Commissaria Crețu ha sottolineato che tutte le regioni devono impegnarsi con la Commissione europea per portare avanti la politica regionale e di coesione dell'Unione.
La ministra Merk ha menzionato MountErasmus,  proposta che mira alla creazione di una rete di scuole agricole e forestali nell'ambito della regione alpina, come progetto di successo, iniziato dalla presidenza bavarese e portato avanti con il contributo del Gruppo d'azione 3 dell'Eusalp (istruzione, formazione e mercato del lavoro), guidato dalla Provincia autonoma di Trento.

Si sono affrontati anche i temi del supporto da assicurare alla politica di coesione e della comunicazione efficace dei risultati del lavoro di Eusalp. Si è fatto anche il punto su come stanno procedendo iniziative e progetti.
La presidenza Eusalp passerá nel 2018 al Land Tirolo e, come il presidente Platter ha confermato, si proseguirà con il lavoro secondo le priorità fissate nella Joint Declaration firmata in sede di Assemblea Generale. Ci si impegnerà in particolare sul fronte delle opportunità per i giovani e della mobilità, attività questa affrontata insieme dai tre territori (Trentino, Alto Adige e Tirolo) che costituiscono l'Euregio e che hanno il compito di guidare i lavori del gruppo d'azione 4 (mobilità e trasporti).


» Tutte le news


Condividi:  Facebook google+ twitter