Matteo Borzaga

Il professore universitario euroregionale

Le tre università dell’Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino fanno sempre più rete, con una serie di progetti interregionali che mettono in contatto tra di loro i vari soggetti del mondo accademico e permettono uno scambio di conoscenze. Uno dei più recenti progetti avviati dall’Euregio, il cosiddetto „Fondo per la mobilità”, promuove lo scambio di studenti e docenti. In questo contesto di scambio e collaborazione opera il professore universitario Matteo Borzaga, che l’Euregio è andata a visitare questo mese.

La carriera universitaria di Matteo Borzaga è iniziata presso l’Università di Trento per andare a estendersi da sud verso nord nel territorio euroregionale: ha svolto infatti attività di ricerca e docenza presso la Libera Università di Bolzano e successivamente anche all’Università di Innsbruck. Come sia arrivato a muoversi regolarmente da un territorio all’altro dell’Euregio e a parlare correntemente quattro lingue, lo racconta egli stesso di persona nell’intervista.

 

 

Matteo Borzaga è nato a Trento e si occupa ormai da più di 15 anni di diritto del lavoro e diritto comparato del lavoro, diritto europeo e internazionale e diritto sociale, temi sui quali ha al proprio attivo già oltre 70 pubblicazioni.

„Mettere insieme studenti e docenti è molto importante per lo sviluppo dell’Euregio“, sostiene Matteo Borzaga, che alla crescita dell’Euregio contribuisce non soltanto con la sua attività di docente al di qua e al di là del Brennero, ma anche con l’attività di ricerca. È coinvolto infatti nello sviluppo di progetti euroregionali volti ad abbattere gli ostacoli giuridici e amministrativi alla collaborazione transfrontaliera.


Condividi:  Facebook google+ twitter