Convegno dell'Euregio su formazione duale e occupazione giovanile

LA FORMAZIONE DUALE È LA CHIAVE PER L'OCCUPAZIONE GIOVANILE:

La formazione duale è la chiave per l'occupazione giovanile: è quanto hanno sottolineato gli esperti di Alto Adige, Tirolo e Trentino riuniti in un convegno a Bolzano l'8 e 9 maggio 2014. Il simposio promosso dall'Euroregione e dal Consiglio sindacale interregionale delle Alpi centrali ha analizzato i modelli di apprendistato e il valore della formazione.

Nel convegno a Palazzo Widmann a Bolzano si è partiti dai dati attuali della disoccupazione giovanile nell'Euregio (6% in Tirolo, 12% in Alto Adige, 23% in Trentino) e dal modello di formazione duale, che si conferma antidoto alla disoccupazione. '"Lo scambio tra esperti dell'area dell'Euregio ha evidenziato aspetti interessanti, dallo sviluppo della formazione professionale fino a programmi speciali per motivare i giovani ad optare per l'apprendistato", ha spiegato il segretario generale dell'Euregio Matthias Fink. Non è un caso, hanno concordato gli esperti, che proprio in aree geografiche con una lunga tradizione nella formazione duale il tasso di disoccupazione giovanile sia più basso: In Italia invece è superiore al 40%, "e il Paese mostra ora grande interesse, non ultimo a seguito della crescita economica della Germania, verso il sistema duale e l'introduzione di un modello che possa migliorare l'apprendistato", ha osservato Sandra D'Agostino dell'ISFOL.

Il direttore della Ripartizione provinciale lavoro Helmuth Sinn ha sottolineato che in Alto Adige il numero degli apprendisti under 18 è in lieve calo (meno 2,3%) mentre è cresciuto di oltre il 20% il numero degli apprendisti maggiorenni. In particolare, arretra l'apprendistato tradizionale mentre conosce un boom quello delle professioni specialistiche. In generale, la disoccupazione è aumentata negli anni passati in tutte le categorie di età e un miglioramento della situazione trasversale a tutte le generazioni può avvenire solo grazie a una ripresa dell'economia. Gli esperti hanno poi approfondito i percorsi di apprendistato, le politiche in materia di occupazione giovanile e le migliori pratiche tra le misure finora attivate. Nelle scuole professionali altoaresine, ad esempio, ci sono progetti innovativi di tutor e di impegno sociale che aiutano i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro.

DOWNLOADS:

Presentazioni, giovedì 8 maggio 2014:

Presentazioni, venerdì 9 maggio 2014:

 

LINKS:


Galleria foto


Condividi:  Facebook google+ twitter