L'accordo cultura dell'Euregio promuove comuni progetti culturali transfrontalieri

Pensare, coordinare e promuovere assieme i progetti culturali dell'Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino

Che sia la ”Giornata dei Musei del Tirolo storico“, il concorso transfrontaliero "Prima la Musica" o la pubblicazione dei “Kulturberichte”: la collaborazione tra Tirolo, Alto Adige e Trentino nel settore della cultura è una realtà viva già da tempo, che l’Accordo culturale euroregionale sottoscritto nell’agosto 2014 dal Land Tirolo e dalle Province Autonome di Trento e di Bolzano ha ulteriormente rafforzato. Alla fine di giugno gli assessori alla cultura dei tre territori del Tirolo storico si sono incontrati a Innsbruck per fare il punto sugli sviluppi dell'Accordo e per dare impulso ai progetti comuni: “Siamo convinti che l’Accordo culturale possa aiutare la gente a riconoscersi maggiormente nell’ideale euroregionale e ad aderirvi con entusiasmo”, hanno dichiarato i cinque assessori competenti Beate Palfrader (Land Tirolo), Tiziano Mellarini (Provincia autonoma di Trento), Philipp Achammer, Florian Mussner e Christian Tommasini (Provincia autonoma di Bolzano).

Il gruppo di lavoro “Cultura” sotto l'egida dell'Ufficio Comune dell'Euregio, formato da rappresentanti di tutte e tre le amministrazioni coinvolte e istituito allo scopo di favorire un efficace scambio di informazioni, esamina le domande "transfrontaliere", domande che inizialmente vanno comunque indirizzate agli uffici cultura competenti per territorio. I prossimi incontri del gruppo di lavoro sono previsti per marzo e settembre 2016.

È necessario che il progetto abbia una dimensione transfrontaliera, coinvolga due o più partner e venga promosso nelle tre le Regioni che compongono il GECT. Oltre a ciò, le attività culturali devono svolgersi all'interno dell'Euregio, e la pianificazione finanziaria deve essere attendibile e ragionevole.

Esempio di un evento cultura transfrontaliero: Notte della cultura dell'Euregio 2014


Condividi:  Facebook google+ twitter